STAI LEGGENDO

Stoviglioteca: la soluzione sostenibile di Alterna...

Stoviglioteca: la soluzione sostenibile di Alternativa Sfusa

Stoviglioteca è un’iniziativa particolare creata da Laura, titolare della bottega Alternativa Sfusa, un progetto che si fonda su due colonne: l’alimentazione alternativa e il rispetto per la Terra.

Laura ha voluto creare un luogo in cui chi segue diete alternative (per scelta o per necessità) potesse trovare dei prodotti sani e concessi e fornire la massima trasparenza e tutte le informazioni possibili su ciò che si sta per ingerire.

Potrete comprare questi prodotti senza vincoli: chi entra nel negozio non deve sentirsi obbligato ad acquistare quantità considerevoli. Ogni barattolo che il cliente porta da casa è il benvenuto oppure utilizzo i sacchetti di carta.

Rispetto per la Terra non significa solamente ridurre la plastica ma anche sviluppare consapevolezza per ciò che si consuma.

Alternativa Sfusa ora presenta centinaia di articoli alimentari in vendita sfusa, numerosi detersivi per la casa sfusi e molti articoli per l’igiene personale e l’utilizzo quotidiano ecosostenibili.

Laura a giugno ha partecipato ad un bando per il progetto Freedom Up avviato da ACRA, DESbri, Mani Tese, Consorzio Comunità Brianza e la Scuola Agraria del Parco di Monza e finanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto si pone come obiettivo principale quello di rafforzare la resilienza comunitaria di fronte alle criticità ambientali proponendo e supportando soluzioni sostenibili e inclusive.

Le è stato riconosciuto così un contributo da utilizzare per sviluppare dei progetti coerenti con lo scopo sopra descritto ed è arrivata lei: la stoviglioteca!!

Cos’è?

E’ un insieme di accessori necessari per organizzare una festa/riunione/banchetto in plastica durevole e riutilizzabile. E’ formata da piatti, posate, bicchieri, ciotole grandi e caraffe e, come si può facilmente intuire, ha come obiettivo quello di eliminare l’utilizzo delle stoviglie monouso.

E’ possibile noleggiarla prendendo accordi direttamente con Laura ed utilizzarla seguendo alcune regole come ad esempio il divieto di scrivere sulle stoviglie, di usare coltelli che possano rovinare i piatti, l’obbligo di lavare tutto prima e dopo l’utilizzo. Nel volantino allegato è possibile visionare il regolamento completo.

E così possiamo finalmente dimenticare quei numerosi sacchi neri che venivano riempiti con stoviglie di plastica monouso negli attimi successivi alla festa. Potremmo invece festeggiare con la leggerezza dell’impatto ambientale che stiamo producendo.

Se non è abbastanza, aggiungiamo un ultimo vantaggio: è gratis!

La stoviglioteca si prende in prestito gratuitamente, la caparra richiesta verrà restituita al termine del prestito.

Non ci resta che divertirci!

“Consumare meno, condividere meglio” (Hervè Kempf)


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici