STAI LEGGENDO

Robert Doisneau e la sua magica Parigi a Monza

Robert Doisneau e la sua magica Parigi a Monza

Monza Reale ti invita all’evento “Metti una sera a Parigi” giovedì 9 giugno alle ore 21 presso la mostra “Robert Doisneau. Le merveilleux quotidien” in Arengario. Sarà un’occasione per scoprire un fotografo che secondo me incanta lo spettatore e che mi piacerebbe farti conoscere meglio.

Robert Doisneau e la sua magica Parigi a Monza 1 .jpg

Robert Doisneau (Gentilly, 14 Aprile 1912- Montrouge 1 Aprile 1994) è stato un fotografo francese che possiamo descrivere attraverso una sua bellissima citazione:

“Certi giorni basta il semplice fatto di esistere per essere felici. Ci si sente leggeri leggeri, ci si sente fatalmente ricchi che viene voglia di condividere con qualcuno una gioia troppo grande. Il ricordo di quei momenti è il mio bene più prezioso. Forse perché sono così rari .Un centesimo di secondo qui , un altro là, sommati insieme non saranno che due o tre secondi rubati all’eternità”

La sua vita trascorse nella periferia parigina di Montrouge, fotografando persone e strade sempre diverse. Egli viene ricordato soprattutto per le sue fotografie riguardanti la vita di strada di Parigi, che esprimevano una schietta ed umoristica visione della società e dell’ambiente della capitale francese: fu uno dei pochi artisti che secondo me seppe immortalare la vera magia e la quotidianità della Ville lumière.

Amo Doisneau per la sua spontaneità, per la capacità di fotografare attimi intimi e far sentire lo spettatore come un avventore casuale, che da dietro le quinte di un bistrot riesce a rubare un bacio oppure uno sguardo od un sorriso sincero. Egli mi ha sempre sorpreso anche per la sua capacità di pensare fuori dagli schemi, per la sua voglia di libertà e di ribellione, ribadendo egli stesso: “un po’ di casino ci vuole, è lì che si annida la poesia”.

La Dame Indignée 1948

La Dame Indignée 1948

 

Mi piace pensare a Doisneau che girovaga per Parigi, alzandosi presto la mattina, con l’immancabile torre Effeil, i passanti, i bistrot, i giardini, le sedie, i piccioni, i personaggi a volte buffi che incontra…il tutto che va a creare un affresco di vita quotidiana magnifico.

“Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere” diceva Doisneau.

Robert Doisneau e la sua magica Parigi a Monza 2

La mostra in Arengario presenta una selezione di 80 fotografie originali che ripercorrono i primi 44 anni della carriera di Doisneau , dalla sua prima fotografia scattata a 17 anni nel 1929, fino alla sua opera del 1973.

Raccontano i curatori della mostra: “ Con il suo spirito curioso, Doisneau è riuscito a mostrare il mondo che vedeva e che viveva attorno a lui. Un vero e proprio narratore della realtà che ha saputo, in maniera sublime, immortalare e trasmettere la vera vita di tutti i giorni della capitale francese. Le sue fotografie raccontano una Parigi in fermento fatta di attimi ordinari, di gesti della vita compiuti con semplicità e autenticità, di personaggi accomunati da un’anima generosa”

La mostra monzese ha anche un grande vanto perché presenta oltre 50 scatti stampati direttamente dall’autore ed esposti per la prima volta in Italia.

Fra le 80 fotografie presenti, c’è anche la più conosciuta, ovvero il “Bacio davanti all’Hotel De Ville”, foto scattata nel 1950 di una coppia di ragazzi che si baciono lungo la caotica via parigina.

Robert Doisneau e la sua magica Parigi a Monza

Conosci la vera storia di questa fotografia? La coppia in realtà non è stata ritratta per caso: Doisneau stava realizzando un servizio per la rivista Life e chiese ai due giovani di posare per lui. Lei era una studentessa di teatro, Francoise Bornet, e lui il suo fidanzato; Jacques Carteaud.

I due protagonisti rimasero nel mistero fino al 1992 quando Denise e Jean-Louis Lavergne si presentarono alla televisione francese sostenendo di essere loro i protagonisti e denunciando Doisneau per averli fotografati di nascosto. Il fotografo però disse che i due ragazzi erano in posa e quindi era stato loro chiesto il permesso. A quel punto Francoise si recò dall’autore, dopo 40 anni dallo scatto, dimostrando di essere lei la protagonista, mostrando la copia autografata della stampa che Doisneau le aveva inviato. La stampa venne poi venduta da Francoise nel 1950 per 155.000 euro.

Il “Bacio davanti all’Hotel De Ville” ha sempre emozionato tante persone, anche non appassionate di fotografia, che spesso magari non ricordano nemmeno il nome del fotografo ma si portano dentro la bellezza memorabile di quello scatto. E’ una foto perfetta, per l’armonia totale, per l’equilibrio della sua composizione e per la scelta grafica: è un singolo attimo di due amanti nello scorrere della città, del tempo e della vita. E’ l’emblema dell’amore, del romanticismo, di una felicità possibile.

Visitare la mostra di Doisneau è come tuffarsi fra le strade di Parigi e amare ritratti di gente comune, scene di vita di una città senza tempo, scatti improvvisi e colpi d’occhio praticamente perfetti: ci ritroviamo immersi in un documento straordinario di umanità. Doisneau non è mai invadente, è sempre discreto, il suo obiettivo non si avvicina mai troppo al soggetto ma preferisce le scene aperte in cui lo spazio parla insieme alle persone che lo sanno far vivere e vibrare.

Quello che ci vuole insegnare appunto è l’amore e l’attenzione per tutto quello che ci circonda e che sa sorprenderci continuamente.

E’ una mostra che consiglio davvero non solo per la grandiosità delle sue fotografie, ma anche per sognare un pò di essere nella splendida Parigi degli anni passati, che sa sempre rubarci il cuore e farci emozionare.

Buon piccolo viaggio parigino!

Ti aspettiamo giovedì 9 giugno!

 

canzone dei vecchi amanti

Che settimana strepitosa a Monza! 1


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici
Please Add Widget from here