STAI LEGGENDO

Ville aperte in Brianza: paesaggio, natura, storia...

Ville aperte in Brianza: paesaggio, natura, storia e cultura

Ville aperte in Brianza arriva con la sua quattordicesima edizione: un calendario di 15 giorni e un’offerta di 127 gioielli di arte, verde e cultura aperti al pubblico nelle «tre Brianze» di Monza, Como e Lecco.

La manifestazione, anno dopo anno, sta facendo registrare record eccezionali per affluenza e partecipazione. Questa edizione in particolare prevede un carnet di 127 beni aperti, un’opportunità ghiotta da non lasciarsi sfuggire!

L’edizione 2016 si svolgerà nella nuova dimensione dell’Area Vasta, comprendendo anche le province di Lecco e Como. Paesaggio, natura, storia e cultura: un connubio perfetto per riscoprire un territorio ricco di importanti risorse e sorprese.

Così, tra conferme e novità, potrai scegliere la tua visita per scoprire un angolo nuovo della Brianza, oppure, perchè no, per rivisitare quel luogo che ti è rimasto nel cuore.

Ville aperte in Brianza 1

 

Per quanto riguarda Monza, ecco i luoghi che potranno essere visitati:

  • Villa reale
  • Parco di Monza
  • Complesso di Santa Maria al Carrobiolo
  • Sede Rai Way nel parco di Monza
  • Carlo IV e l’Italia
  • Saletta reale della stazione di Monza
  • Musei civici
  • Cappella espiatoria
  • Villa Pallavicini Barbò (Collegio della Guastalla)
  • Mulino Colombo
  • Villa Torneamento
  • Quadreria

 

Oltre ai grandi classici come la nostra Reggia  e i Musei Civici, Monza Reale ti suggerisce delle visite più originali quest’anno, come per esempio la Cappella espiatoria che spesso viene sottovalutata ma in realtà è un luogo davvero suggestivo che merita tutta l’attenzione dei cittadini monzesi e non.

Oppure molto bella è anche la Quadreria per scoprire aristocratici, prelati, borghesi, capitani d’industria, testimoni di un pezzo di storia della città che legarono il loro nome all’Ospedale San Gerardo. In questa occasione l’Azienda Ospedaliera vuole onorarli aprendo le porte dei proprio uffici, dove sarà possibile osservare la galleria dei ritratti istituita fin dall’inizio del Seicento.

Tra il XIX e il XX secolo furono chiamati a ritrarre gli illustri monzesi i migliori esponenti della scuola pittorica locale, prima fra tutti il grande Giosuè Bianchi che fu succeduto dai figli Mosè e Gerardo. Si trovano anche le firme dei pittori Pietro Tremolada, Eugenio Spreafico ed Emilio Parma, artisti sempre importanti per la città di Monza.

Ville aperte in Brianza 3

Un altro appuntamento da non perdere è presso il Museo e Tesoro del Duomo: Monza celebra il Settimo Centenario della nascita di Carlo IV (14 maggio 1316) ed inaugura l’itinerario culturale a lui dedicato in varie città italiane, con un allestimento particolare nella bellissima Sala del Rosone.

Ma perché partire proprio da Monza? A unire Praga alla città di Teodolinda è un altro prestigioso diadema simbolo del Sacro Romano Impero, la Corona Ferrea, custodita nella cappella degli Zavattari, con la quale il 6 gennaio 1355 Carlo IV, con cerimonia solenne celebrata in Sant’Ambrogio a Milano e Francesco Petrarca a farne le cronache, ebbe il privilegio di essere incoronato re di Lombardia.

Conosci invece Villa Torneamento? Nel quartiere San Fruttuoso si trova questo bellissimo edificio, inserito in un ampio parco paesaggistico e cinta da mura merlate di gusto neo medioevale. Costruita nel primo ‘700 e ristrutturata in stile eclettico nell’ 800, è così chiamata, secondo la leggenda, perchè gli antichi signori si esercitavano nelle armi proprio nel punto in cui è stata costruita. La Villa oggi è sede di una scuola e conserva un salone da ballo riccamente affrescato ed altri ambienti molto suggestivi, che fanno comprendere la magnificenza passata della dimora.

Altra visita curiosa potrebbe essere quella alla sede Rai Way: nascosta dalla vegetazione del parco di Monza, la sede è nata come centro di controllo radiotelevisivo in una zona che garantiva da sempre la quiete elettromagnetica necessaria alle rilevazioni. La struttura rievoca la forma di un’antenna parabolica ed è stata progettata dal grandissimo architetto Giò Ponti con criteri tecnico-scientifici d’avanguardia. Al suo interno ci sono ancora gli arredi originali che sono davvero interessanti.

Stai già pensando a quale angolo di Monza visitare? Non farti scappare questa occasione per imparare a conosce ed amare sempre di più la tua città.

Le porte si stanno aprendo, manca poco.

Per tutte le prenotazioni consultare il sito: http://www.villeaperte.info/

Ville aperte in Brianza


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici