STAI LEGGENDO

Biciclettata fra le lucciole nel parco di Monza

Biciclettata fra le lucciole nel parco di Monza

Monza Reale, l’associazione Restart, Importiamo il modello Amsterdam e Cambiapedale ti invitano alla biciclettata fra le lucciole nel parco giovedì 29 giugno 2017.

Le lucciole sono uno degli animali simboli dell’estate, quando arrivano nei prati significa che è ora di stare fuori la sera, di festeggiare e gioire insieme agli amici davanti ad una bibita fresca…e perchè no, anche pedalando!

Ci troveremo alle ore 20.30 in via Bergamo 15 e partiremo alle ore 21 in direzione parco, dove andremo alla ricerca delle amate lucciole, per trascorrere insieme una serata magica nel fresco verde. Vi raccomandiamo la puntualità perchè le porte del parco alle 21.30 chiuderanno.

Biciclettata fra le lucciole nel parco di Monza 1

Ma vogliamo scoprire qualcosa di più su questi animaletti?

Le lucciole sono piccoli insetti volanti che illuminano i boschi e i campi la notte , come stelle cadute dal cielo.
Le lucciole sono dei coleotteri appartenenti alla famiglia delle Lampyridae.

 

Sono una specie ormai in via d’estinzione nel nostro Paese, a causa della riduzione del loro habitat naturale e dell’uso intensivo di pesticidi in agricoltura.
Questa specie presenta una grande differenza tra il maschio e la femmina: per esempio, entrambi i sessi sono dotati degli organi luminescenti , ma la femmina può emettere luce per più di due ore, mentre il maschio solo per brevi istanti.

Lo sai perché le lucciole si illuminano? Secondo me è qualcosa di molto romantico:) 

La luce emessa da questi insetti serve per la riproduzione: maschi e femmine si “chiamano”, si attirano nel buio per accoppiarsi. Il periodo di accoppiamento avviene nei mesi di giugno e luglio, di solito tra le 22 e mezzanotte.  Quindi, per vederle, si deve andare in un prato di campagna in una notte estiva!  La luce emessa è di un bel verde brillante. Le femmine aspettano con la loro pancina illuminata i maschi anche per due ore: se non arriva nessuno, si ritirano nel loro nascondiglio e ci riprovano la notte successiva. Questo rito si può ripetere per 10 notti consecutive, poi di solito hanno fortuna e si accoppiano.

Le lucciole si illuminano grazie ad un fenomeno chiamato bioluminescenza, ossia un processo chimico complicato grazie al quale alcune molecole si muovono velocissime e producono un’energia che a sua volta si trasforma in luce.

Ecco spiegato scientificamente come è possibile che le lucciole emettano luce durante la notte, anche se  è sempre romantico pensare che siano polvere di stelle, no?

L’uomo ha inventato la lampadina a incandescenza verso la fine dell’Ottocento, mentre le lucciole emettono luce da sempre, senza alcuna fatica, illuminando i boschi, le campagne e i nostri cuori nelle notti estive, lasciandoci sempre a bocca aperta.

Ma andiamo a scoprire qualche curiosità sui nostri amati insetti luminosi…

La lucciola è un animale legato all’elemento fuoco, ed è per questo motivo che spesso è associata all’entusiasmo necessario a realizzare i propri obiettivi nella vita e alla luce interiore, quella che fa brillare lo spirito di ognuno di noi.

Inoltre essendo un animale che si nota soprattutto di notte, è anche associato al mondo dei sogni, degli spiriti e dei morti, infatti una credenza popolare giapponese narra che nelle lucciole vi siano le anime dei defunti.

Legate alle lucciole ci sono diverse leggende molto carine da leggere ai propri bambini quando si incontrano e per “spiegare” il motivo del loro luccichio.

Biciclettata fra le lucciole nel parco di Monza

A noi di Monza Reale è piaciuta molto la leggenda della lucciola e gli abiti delle spose, che così racconta:

Due bravissime sarte, sorelle ma povere, dovevano una sera terminare assolutamente per l’ indomani l’abito da sposa della ricca figlia del mugnaio. Lavorando e lavorando, arrivarono a consumare tutte le candele che avevano in casa, e non sapevano più come fare. Abitavano in una casetta nel profondo del bosco, la notte era senza luna e loro si accorsero di non avere nemmeno olio da mettere nelle lucerne. I loro lamenti, raccolti dal camino, furono uditi dal popolo delle lucciole, cui loro davano sempre da mangiare fiori e miele. Le lucciole allora discesero tutte dalla cappa del camino e illuminarono la stanza con milioni e milioni di lucine finchè, sul far del giorno, il vestito fu pronto.

La figlia del mugnaio pagò molto bene l’ abito ma non seppe mai spiegarsi il luccichio lunare che aveva la stoffa. Da allora le due sorelle cuciono abiti da sposa nella loro casa nel bosco, e le lucciole si tengono pronte ad andare a far luce con il loro lumino che conferisce ai tessuti lo splendore della luna. Noi le vediamo nelle sere d’ estate mentre si avviano verso quella casa.

Oltre alle varie leggende, si dice che chi sogna una lucciola riceverà un dono inatteso, inoltre sono associate alla leggerezza della vita e lo stupore infantile, ma fai attenzione a “Non prendere lucciole per lanterne”:)

Ti aspettiamo giovedì 29 giugno alle ore 20.30, con partenza alle 21, per pedalare insieme nel nostro bellissimo parco….e incrociamo le dita, sperando che le lucciole si facciano vedere!

Biciclettata fra le lucciole

 

 

 


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici