STAI LEGGENDO

Quota 162: la Casa della Montagna in arrivo a Monz...

Quota 162: la Casa della Montagna in arrivo a Monza

“Quota 162” sarà la Casa della Montagna che arriverà a Monza grazie al CAI.

Potrà sembrare strano che la città famosa per la Villa reale, l’Autodromo e la Regina Teodolinda possa ospitare una struttura dedicata alla passione per la montagna, in fondo siamo ben diversi da Bolzano o Sondrio.

Eppure, proprio qua, in riva al Lambro, sono nate alcune delle associazioni alpiniste più importanti del Nord Italia ed è cresciuto sportivamente uno dei più grandi scalatori italiani: Walter Bonatti, di cui Monza Reale ha già raccontato.

Walter Bonatti: la storia del grande uomo, orgoglio monzese

Il Cai Monza ha deciso quindi di investire tempo e soldi per realizzare proprio qua la sua “Casa della Montagna”, una sede aperta a tutti gli appassionati che diventerà presto un punto di riferimento a livello provinciale.

La sede si chiamerà “Quota 162”, che sono i metri sopra il livello del mare in cui si trova Monza e sarà collocata in via Della Lovere, una traversa di viale Ugo Foscolo. Il presidente della sezione del Cai locale, Mario Cossa, ha spiegato che il progetto verrà realizzato su di un terreno di proprietà e che la nuova struttura (il cui costo sarà circa 600 mila euro) dovrebbe essere pronta fra cinque anni.

La sede del Cai non sarà solo un punto di incontro e di riferimento per tutte le associazioni del settore ma, nelle intenzioni del Cai, dovrebbe ospitare anche altre attività interessanti: un centro per la preparazione sportiva con una palestra, un punto di ristoro con un bar, una biblioteca specializzata e una sala per organizzare dei corsi. La Casa della Montagna vuole diventare così una realtà aperta alla città e non solo un luogo destinato ai cultori della montagna.

La sede avrà tre piani per un totale di oltre 1000 metri quadrati di superficie calpestabile e l’area su cui sorgerà conta quasi 900 metri quadrati.

E’ sicuramente una novità molto interessante per Monza, non solo per chi ama la montagna, ma anche per chi vorrà avvicinarsi ad essa, per imparare a conoscerla meglio e scoprirla.

Dovremo avere pazienza per qualche anno ma sarà un altro fiore all’occhiello della nostra città, ne siamo certi!

 

Quota 162 1


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici