STAI LEGGENDO

Autunno di mostre in Villa Reale

Autunno di mostre in Villa Reale

E’ un autunno di mostre in Villa Reale, denso di colori tra le stanze della Reggia di Monza: mostre, allestimenti, tele, oggetti originali e la fotografia del grande concorso Sony.

Vi aspetta un percorso artistico tutto da scoprire nella grande cornice della nostra dimora storica.

Monza Reale ti consiglia di goderti il parco questo week end: una passeggiata ad osservare i suoi caldi colori autunnali, un buon the fumante e una bella visita a qualche mostra.

Cosa ci offre la nostra Villa?

Sono 4 le mostre che ci aspettano:

  • Sony World Photography Awards (fino al 28 ottobre)
  • Concerto da Camera: la personale di Franco Marrocco (fino al 30 ottobre)
  • Sissi: Elisabetta Regina di Ungheria (fino al 30 novembre)
  • Un nuovo volo su Solaris: nuova traiettoria   (fino al 30 dicembre)

 

Autunno di mostre in Villa Reale

Per la seconda volta le sale del secondo piano della Villa reale ospitano dopo Londra le fotografie vincitrici finaliste di quello che ormai considerato il più famoso concorso fotografico del mondo, il Sony World Photography Awards, al quale partecipano fotografi di oltre 200 paesi. Vi accoglierà una galleria di 226 immagini che spaziano tra generi e tematiche diverse: si passa dall’architettura, ai paesaggi, dalla street photography, agli animali selvatici, ai ritratti, ai viaggi.

I meravigliosi scatti documentano eventi culturali e politici internazionali, raccontano di storie, di luoghi e persone da ogni parte del mondo.

Uno degli obiettivi del concorso è quello di poter dare visibilità a tanti talenti professionisti e non, i quali attraverso la fotografia si fanno interpreti del nostro tempo e creano una eredità preziosa per il futuro delle immagini.

Le installazioni invece delle opere di Franco Marrocco, direttore dell’Accademia di belle arti di Brera, sono state concepite appositamente per i magnifici spazi storici degli appartamenti reali.

Il progetto espositivo, ideato da Piero Addis, direttore della Reggia di Monza, e da Giuseppe Bonini, cerca di mettere in luce la capacità della sua pittura di esprimere in modo originale l’idea del ritmo e della sonorità.

La mostra si compone di quattro grandi cornici vuote decorative, poste negli appartamenti reali all’interno delle quali Marrocco ha realizzato grandi quadri quasi a colmare un vuoto, un silenzio presente nella storica Reggia di Monza.

Il resto dei quadri è segnato da un ritmo discreto e musicale così da continuare a creare un sottile accordo tra la pittura e gli arredi della Villa.

Autunno di mostre in Villa Reale 1

La mostra “Sissi: Elisabetta Regina di Ungheria” si colloca invece nel ricco palinsesto di festeggiamenti e commemorazioni promosse dal consolato di Ungheria in occasione del 120º anniversario della morte della regina, avvenuta nel 1898.

Il progetto espositivo è curato del museo del Castello Reale di Gödöllő e comprende oggetti personali della regina Elisabetta: potrai così scoprire il dietro le quinte della quotidianità della vita regale ed entrare nell’affascinante dimensione storica di quegli anni.

Il pubblico poi attraverso installazioni multimediali avrà anche l’occasione di conoscere l’eccellente raccolta del museo del castello regale di Gödöllő  , che un tempo fu la residenza estiva della regina sempre tanto amata, vera fashion influencer dell’epoca.

“Un nuovo volo su Solaris: nuova traiettoria”presso l’Orangerie della Villa è un riadattamento del primo progetto internazionale del museo AZ, un nuovo volo su Solaris che si è concluso a Firenze nel mese di settembre presso la fondazione Zeffirelli.

L’allestimento, che unisce lavori di celebri artisti russi del secondo 900 ai fotogrammi del grande regista Andrej Tarkovskij, ha avuto un enorme riscontro dalla stampa e dai professionisti del settore per i carattere particolare e innovativo del progetto e la sua attualità.

Gli organizzatori hanno creato cercato una nuova traiettoria e una nuova sede individuata in Monza. Nel film “Solaris” di Andrej Tarkovskij del 1972 erano stati raccolti dei modelli esemplari dell’arte mondiale, oggetti della terra selezionati per continuare a vivere su un altro pianeta. Abbiamo occasione così di conoscere un ricco bagaglio di artisti non conformisti del secondo novecento, ovvero il periodo tra gli anni 60 e 80 del novecento quando Tarkovskij diede forma ai suoi film e in Russia si  vede la nascita dell’arte non ufficiale: si può parlare di  un rinascimento sovietico che vide il fiorire della pittura, della grafica e della scultura d’avanguardia, oltre che del cinema.

Allo spettatore viene data la possibilità di ritrovarsi all’interno di un’istallazione futuristica sotto forma di stazione spaziale con 22 schermi per la proiezione di video dove verranno presentati i materiali unici tra fotografie e frammenti di film legati all’opera di Andrej Tarkovskij.

Le mostre sono a pagamento: per info e aperture info villarealemonza@bestunion.com

http://www.reggiadimonza.it/

 

Autunno di mostre in Villa reale 2

 


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici