STAI LEGGENDO

Monza by bike: non è la mela che toglie il medico ...

Monza by bike: non è la mela che toglie il medico di torno, ma la bicicletta

Monza by bike sarà il nostro motto perchè la bicicletta è il mezzo del momento per i sostenibili e ricchi benefici sociali ed economici che regala.

Lasciare l’automobile nel garage e spostarsi su queste due ruote è infatti un vero toccasana per la salute. Ma non è solo la nostra salute a giovarne: se tutti quanti i cittadini europei decidessero di utilizzare la bicicletta al posto dei veicoli a motore per gli spostamenti brevi (5 chilometri al giorno), si raggiungerebbero d’un colpo la metà degli obiettivi finalizzati a ridurre le emissioni dei trasporti in Europa. Muoversi in bici fa dunque bene alla salute, rispetta l’ambiente, ci fa risparmiare parecchi soldi, e inoltre crea nuovi posti di lavoro. Non per niente negli ultimi anni si è iniziato a parlare della Bikeconomy, ovvero di un macrosistema che valuta in termini economici tutti i vantaggi sanitari, sociali e ambientali connessi all’utilizzo della bicicletta.

Città come Milano, Londra, Parigi, San Francisco, Singapore (e perché no anche Monza?), oggi possono essere riscoperte con nuovi occhi, grazie proprio a questi mezzi di trasporto affascinanti e da sempre utilizzati.

Ma le bicilette non sono tutte uguali.

Quale bicicletta scegliere?

Ormai ne esistono di innumerevoli tipi, oltre alla classica bicicletta da strada o da sterrato, oggi siamo abituati a fare i conti con la bicicletta a pedalata assistita, con la bicicletta elettrica e molto altro ancora.

In Amerigo Concept Store hanno deciso di dare la possibilità ai loro clienti di scegliere  la propria bicicletta con la pedalata assistita o meno. Pedalare tranquillamente nel Parco di Monza può diventare un vero piacere anche estetico.

Cosa c’è di meglio di un gentiluomo a bordo di una due ruote con uno stile retrò ma dall’anima tecnologica?

La bicicletta può diventare un “accessorio di moda” e quindi il Must Have diventa “pedalare ma con stile”.

Ne è un esempio perfetto la bicicletta Leopoldo Amerigo Milano

Monza by bike

Ma cosa è la pedalata assistita?

La biciclettata a pedalata assistita è il mezzo per tutti. Come le elettriche ha un motore, ma per chi già pensa a una somiglianza con un motorino, meglio chiarire le cose… anche a motore “acceso” si deve pedalare.

La differenza rispetto a una bici tradizionale è proprio questa, l’aiuto che il motore dà al ciclista quando deve affrontare tragitti più lunghi o tratti in salita. Se già quella tradizionale è tornata di moda perché la sensibilità delle persone verso l’ambiente è in crescita come è in aumento l’attenzione verso il portafogli, la bici a pedalata assistita potrebbe riguadagnare il suo posto come mezzo ideale (e del futuro).

Quali sono vantaggi della bicicletta a pedalata assistita?

Ambiente, salute, tempo e stile. Sono questi i principali vantaggi di una bicicletta a pedalata assistita.

In un mondo sempre più connesso e saturo di automobili e mezzi veloci, la bicicletta a pedalata assistita permette di riscoprire il piacere della mobilità dolce, di mantenersi in forma senza sforzi eccessivi e di utilizzare un mezzo di trasporto che è ricco di stile.

La rivoluzione per le bici si chiama connettività: farle diventare un terminale della nostra rete e metterle in connessione con il resto del mondo. È l’internet delle cose che arriva anche nella bicicletta.

La vera novità sta nell’immaginare noi e la bicicletta come un unico sistema di trasporto, aggregando i dati meccanici con quelli del nostro corpo su un pannello di controllo che ci dica tutto sulla macchina ciclista-ciclo.

Verderame è una “graziella” prodotta da Amerigo Milano che incarna perfettamente tecnologia e tradizione. Un ritorno al futuro perfetto!

Monza by bike

Verderame è la nuova urbanbike pensata per gli spostamenti cittadini grazie alla pedalata assistita: è elegante, leggera, portatile con un gusto retrò  colore verde scuro con dettagli in rame. Verderame nasconde al meglio l’assistenza di pedalata, integrando batteria e motore nel mozzo posteriore. Dotata di elevata tecnologia con la possibilità di connettere il motore Zeus all’app Bitride, ti permette di visualizzare il tracciamento dei tragitti, la visibilità delle performance, personalizzare le modalità di alimentazione e la funzione di blocco elettronico.

Per chi sa e vuole distinguersi nel traffico urbano, Verderame  è una bici davvero elegante e soprattutto comoda per chi deve accompagnare i bimbi a scuola, andare a lavorare, fare la spesa, ripartire in sicurezza a un semaforo, arrivare non sudati a un appuntamento di lavoro o d’amore.

Proprio domenica prossima, 22 settembre, a Monza arriva una bellissima iniziativa: FANCY WOMEN BIKE RIDE che partirà da Piazza Trento e Trieste alle ore 15.

Sarà una allegra e colorata pedalata delle donne, in occasione del Car Free Day, la giornata senz’auto, per chiedere più spazio in strada, in città e nella società.
L’anima di Monza Fancy Women Bike Ride è esuberante, colorata, fantasiosa.

Niente tutine di lycra da competizione, ma cappelli, tacchi, nastri, vestiti svolazzanti, fiori. Il dress code suggerito -anche se ognuna è libera di venire come preferisce! – è quello fancy, che inneggia all’esagerazione, che potrà essere realizzato anche con materiale riciclato.
Si pedalerà lentamente per 4/5 chilometri attraversando il centro città e si  terminerà al Parco.

Alla fine della manifestazione, per chi volesse, ci sarà la possibilità di assistere al concerto per tromba e fisarmonica, organizzato dal Festival del Parco a Villa Mirabello.
Le mamme possono portare tranquillamente i bambini.

La partecipazione è gratuita: buona pedalata a tutti!

Monza by bike

Matteo Perego

AMERIGO CONCEPT STORE

VIA CARLO ALBERTO 35

MONZA

 

 

 


Fondatore di Amerigo Milano, architetto e appassionato di arte e design

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici