STAI LEGGENDO

Francesco Mandelli a Monza a sostegno dei centri a...

Francesco Mandelli a Monza a sostegno dei centri antiviolenza

Francesco Mandelli arriva a Monza per il reading di “A COME ARIANNA”, Storia di Amore e Violenza, martedì 29 Ottobre presso il Teatro Binario 7.

L’APS apartitica e aconfessionale “Libere democratiche” di Monza e Brianza promuove questa serata a sostegno dei centri antiviolenza con uno spettacolo davvero emozionante.

Gli estratti e le letture di Francesco Mandelli dal testo “A come Arianna” di Francesca Sangalli compongono un reading surreale, ironico, a tratti giocosamente sguaiato, per raccontare la solitudine, le paure, la violenza e l’amore.

Un uomo, solo, in un appartamento di piccole dimensioni, si lascia andare ad un sognante e nevrotico soliloquio in cui racconta la sua storia d’amore per Arianna, che lo ha lasciato. Dal soliloquio fanno capolino una serie di personaggi, animali, reali e immaginari, con i quali l’uomo interagisce e a cui chiede una versione della realtà.

Perchè Arianna è andata via, lasciandolo confinato in questa stanza?

Francesco Mandelli è un attore, conduttore televisivo, regista e musicista, noto fin dagli esordi come volto di MTV. Dopo il grande successo comico-grottesco de “I soliti idioti” di cui è anche ideatore, attore e sceneggiatore, negli ultimi anni è diventato regista cinematografico con “Appena un minuto” e “Bene ma non benissimo”, tenera commedia contro il bullismo. Come attore teatrale ha recentemente interpretato il monologo “Proprietà e atto” di Will Eno, drammaturgo americano finalista del premio Pulitzer.

Francesca Sangalli invece è drammaturga, scrittrice, sceneggiatrice. Pubblica “Il mulo” (Fausto Lupetti Editore) e “L’imprevedibile movimento dei sogni” con Fabrizio Bozzetti (DeA Planeta). Ha collaborato come autrice con Maurizio Crozza e Lucia Vasini. Fra i tanti riconoscimenti di Francesca vi segnaliamo la Borsa di Scrittura del “Premio Solinas”, il “Premio Europeo Enrico Maria Salerno”, premio “Dante Cappelletti”, il premio “Ecad” teatro e disabilità e il concorso di drammaturgia Giuseppe Bertolucci per il teatro civile. Scrive inoltre l’adattamento teatrale del romanzo Premio Strega “Le otto montagne” di Paolo Cognetti con la regia Marta Marangoni.

Dopo il reading interverranno gli operatori di CADOM di Monza, Centro Assistenza Donne Maltrattate, e di SAVRI, Servizio per Autori di Violenza nelle Relazioni Intime, e ci faranno conoscere i servizi di assistenza rispettivamente alle donne maltrattate e agli autori di violenza, così poco noti, esponendo le loro esperienze personali in modo empatico. Anche l’autrice interverrà spiegando come il monologo nasca da un’esperienza di vita reale.

Un tema sempre forte quello della violenza sulle donne, che non dobbiamo mai scordare: perché non far sentire anche il nostro appoggio partecipando a questa bellissima iniziativa?

L’ingresso è libero, viene richiesta solo un’offerta libera; per la prenotazione scrivere a liberedemo@gmail.com

Vi aspettiamo martedì 29 ottobre alle ore 21 al Teatro Binario 7 presso la Sala Chaplin.

 

Francesco Mandelli Monza


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici