STAI LEGGENDO

Anti bullismo: la Croce Rossa di Monza in campo co...

Anti bullismo: la Croce Rossa di Monza in campo con il campione di Muay Thai Alessio Martino

Anti bullismo, sport e socializzazione sono gli obiettivi della  Croce Rossa di Monza che scende in campo con il campione di Muay Thai Alessio Martino.

L’iniziativa, promossa dal Comitato di Monza della Croce Rossa Italiana con il prezioso supporto di Brianza Fighting e RBO Investment, è rivolta ai ragazzi e alle ragazze di età compresa tra i 10 e i 17 anni.

Un camp estivo presso la sede di RBO Investment in via Philips 12, realizzato rispettando tutti i protocolli Covid-19 e offrendo ai preadolescenti e agli adolescenti la possibilità di vivere l’esperienza sportiva accanto al grande campione monzese.

Gli incontri si svolgeranno due volte alla settimana, il lunedì e il mercoledì dalle 16 alle 18, dal 20 luglio al 5 agosto.

I partecipanti verranno coinvolti in un cammino sportivo ed umano, apprenderanno le tecniche basilari dell’autodifesa e seguiranno un percorso di antibullismo e di recupero della propria autostima.

Il camp sarà condotto da Alessio Martino, campione italiano di Muay Thai, arte marziale e disciplina da combattimento nata e sviluppatasi in Thailandia che unisce alla preparazione atletica la concentrazione mentale. Alessio Martino da anni è impegnato anche in progetti di anti bullismo nelle scuole e nei centri civici, soprattutto nei quartieri più a rischio, nella certezza che lo sport allontana i ragazzi dalla strada.

“Se sei forte dimostralo sul ring contro un avversario preparato e allenato, non a scuola o in strada contro i più deboli”, questo uno dei messaggi che il campione invia durante le sue lezioni. “Credo fortemente a questo progetto, rivolto a una fascia d’età molto delicata: i ragazzi sono il nostro futuro – commenta Alessio Martino -. È da vent’anni che rivivo negli occhi dei miei allievi l’entusiasmo e le emozioni degli adolescenti e dei giovani. In molti rivedo il percorso che avevo fatto io: è bello quando si illuminano i loro occhi di fronte alla motivazione sportiva, allontanandoli da distrazioni o da compagnie pericolose alle quali ci si avvicina più per paura della solitudine che per autentica condivisione di certi valori. Quando ho scoperto l’emozione del ring la mia vita è completamente cambiata. Ho imparato a rimettermi sempre in gioco”.

“Crediamo molto in questo progetto – commenta Dario Funaro, presidente del Comitato di Monza della Croce Rossa Italiana -. Un progetto pensato, in questa particolare estate, per i preadolescenti e gli adolescenti che rischiano di trascorrere le giornate chiusi in casa davanti al pc o in mezzo alla strada con la possibilità di imbattersi in brutte compagnie. Siamo felici di offrire alle famiglie monzesi questo camp dal forte valore sportivo e umano per avvicinare i ragazzi a questa disciplina e soprattutto farli socializzare e riflettere sull’importanza del rispetto delle regole e del prossimo”.

Per partecipare: abbigliamento sportivo, munirsi di una bottiglietta d’acqua. Per accedere è necessario indossare la mascherina.
Contributo di partecipazione: 10 euro comprensivi anche di assicurazione.
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 347.4578816 o scrivere a monza.sviluppo@lombardia.cri.it

 

Anti bullismo

 


Monzese doc, curiosa scopritrice della propria città, amante degli eventi particolari, romantica cittadina che adora girare sulla sua bicicletta alla scoperta di cose nuove da condividere.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
Seguici